Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Ultimi argomenti
» paranco deriva cbs 499 modificato
Ven Set 04, 2015 7:11 pm Da massimo signorini

» Il sito "langue" ... Come mai ?
Lun Giu 08, 2015 7:36 am Da supersuba

» harmony in vendita
Mar Set 09, 2014 7:13 pm Da Ospite

» CBS 750 del 1980
Ven Gen 24, 2014 8:02 pm Da Tonyst

» presentazione e domanda
Mar Nov 26, 2013 1:26 pm Da pat69

» La scomparsa dell'Architetto Aldo Renai
Lun Ott 21, 2013 1:56 pm Da supersuba

» migliorie 2013 cbs 499
Mar Set 24, 2013 7:57 pm Da massimo signorini

» varo cbs martina sabato 08 06
Mar Set 24, 2013 6:03 pm Da walter

» Aldo Renai
Mar Set 24, 2013 5:59 pm Da walter

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Partner
creare un forum

Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 28 il Mer Dic 18, 2013 4:12 pm

Restauro di un Harmony

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Lun Mar 18, 2013 9:43 pm

Apro questa prima discussione con una serie di lavori che ho svolto.

la cucina si presentava così dopo averla svutata e smontata



la dinette con tutto il caos



la cabina di prua



la cabina di poppa... mi dimenticavo sempre di fotografarla... cmq ho solo questo ricordo



il pozzetto Sad



la coperta


l prua resterà cosi per tanto

sull'invaso..




questo giusto per dare un'idea dell'insieme... affraid affraid

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Lun Mar 18, 2013 10:10 pm

Era Novembe del 2009, la barca era abbandonata sull'invaso gia da piu di due anni, alla mercè degli elementi che avevano avuto la meglio su di lei... ache se si tratta di un lui non una lei.... infiltrazioni interne acqua... tutto era imputridito, la moquette di rivestimento che presentava segni di marciume rilasciava un odore poco gradevole.

quindi... pulizia generale

Le foto del bagno com'era in origine non le ho fatto... l'unico ricordo che ho e questo



il rivestimento in plastica, per fortuna l'unica foto del materiale di risulta che è venuto fuori... dico solo che ci ho riempito un furgone


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Lun Mar 18, 2013 10:42 pm

Una volta eliminato tutto dall'interno e preso coscienza del problema infiltrazioni... ho fatto una copertura





potevo fare di meglio .. vabbè c'ho litigato per un po... ma alla fine ha fatto il suo sporco lavoro

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Lun Mar 18, 2013 10:48 pm

la cabina di prua dopo l'eliminazione della moquette










walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Lun Mar 18, 2013 10:56 pm

La dinette anche qui non ci risparmiamo










walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 8:06 am

Come si vedrà l'eliminazione della moquette ha lasciato vistosi residui marci di bostik. La pulizia, non è stata affatto una cosa banale, da prima ho iniziato a farlo spruzzando con un erogatore spry del diluente per ammorbidire la colla, e dopo a mano con una spazzola di ferro rimuovevo i residui. Il primo giorno è stato un massacro, per quanto la barca fosse tutta aperta i vapori erano davvero fastidiosi. Ho addirittura messo un vecchio ventilatore fuoiri posizionato sopra ad un passauomo per agevolare l'uscita dell'odore vapori... che davano ancche un po alla testa drunken . Alla fine dopo una giornata non avevo neanche finito la cabina di prua il sistema oltre ai fastidi non portava risultati concreti. Il giorno seguente vado però piu determinato con una nuova idea... Mi porto una smerigliatrice con spazzola in ferro conica.. e decido di fare una prova

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 8:40 am

L'idea ha dato i suoi frutti, e con un paio di giorni ho finito ti pulire tutti gli interni della barca dalla colla.
















walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 9:26 am

Finita la pulizia della colla sono passato ai legni degli arredi. Persentavano delle spellature della vernice trasperente, nelle parti piu esposte alla luce, e si notava una precedente ripresa con smalto trasparente ed impregnante che davano quella colorazione cupa che si vede nelle foto. Insomma non era un gran bel vedere. L'uso precedente di impregnante colorato, alla fine non dava scampo al lavoro da svolgere. Anche se piu laborioso, scelgo la soluzione piu drastica, eliminare tutto.

Questo ha significato in tutta sostanza di eliminare i diversi strati di vernice trasparente, fino ad arrivare al legno grezzo. Il lavoro è stato abbastanza lungo, se andiamo a sommare nel tempo ci saranno voluti una decina di giorni completi.

Come per quanto fatto per la colla, ho adottato diversi sistemi.
Inizialmente ho provato con una levigatrice (piu di una) con carta vetrata grossa, ma dopo aver bruciato una levigatrice, ottenuto uno scarso risultato e mangiato tanta polvere, cambio a favore dello sverniciatore.

Lo sverniciatore lo comperavo dal ferramenta in barattoli da kilo, ma alla luce di quanto ce nè voluto, forse avrei dovuto pensare ad una fornitura piu consistente.

In sintesi le superfici, venivano trattate con lo sverniciatore, che dopo un po iniziava a far staccare la vernice che con una spatola poi si rimuoveva. Fin qui qbbastanza semplice, ma essendoci piu strati di smalto, l'operazione spesso andava ripetuta nelle zone dove c'èra più smalto. Poi una volta eliminata tutta i vecchi residui di smalto, ho carteggiato tutte le superfici con una "nuova" levigatrice.

questo è il risultato



qui si intravede il pialliccio delle mensole che viene rimosso.
Un compromesso necessario quello di eliminarlo, in quanto era in pessime condizioni ed in molti punti si era scolltato.



























Ultima modifica di walter il Mar Mar 19, 2013 6:50 pm, modificato 1 volta

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 6:18 pm

Nella dinette dell'Harmony è presente una mezza paratia trapezioidale, che divide l'angolo cottura con il divanetto. Oltre alla corretta funzione divisoria dai fuochi che sono proprio attaccati alla paratia, ha l'altra funzione di supporto per il tavolo da carteggio abbattibile.

Come rifinitura esisteva poi un puntale non strutturale in massello di mogano che rifiniva la parte dritta di moltistrato a vista e saliva fino alla coperta dove veniva fissata. la struttura cosi ultimata diventa anche un tienti bene durante la navigazione.

Qui è raffigurata la configurazione standard della paratia divisoria, presente nell'Harmony



Per una serie di motivi, tra i quali anche estetici, la soluzione non mi piaceva e l'ho modificata.

Nella foto la linea Rossa, rappresenta la parte della paratia eliminata, che ad onor del vero era ancora piu grande dell'esempio sopra postato


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 6:44 pm

Una bella sgrossata è stata data, ora è giunto il momento di dare una prima mano di smalto agli arredi.
Alla luce della cattiva esperienza emersa con il classico smalto poliuretanico trasperente che in vari punti si era spellato, adatto una soluzione piu semplice, vernice all'acqua satinata. Nel caso di dover fare un piccolo ritocco, nel tempo ho avuto ragione della scelta, molto molto piu semplice.











Alle scalette delle cabine prua poppa è toccato lo stesso trattamento



il taglio della paratia con la rifinitura ultimata


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 7:10 pm

Il programma dei lavori va avanti.

I rivestimenti interni celetti e moquette di fatto sono andati in discarica. Considerando la fatica che ho fatto per pulire tutto, non ho assolutamente intenzione di incollare nuovi materiali alle murate ed al soffitto. Dopo una lunga riflessione fatta anche di ricerca di prodotti utili, anche in questo caso faccio una scelta drastica. Vernicio tutto a smalto bicomponente.

Avevo dei barattoli di vernice bicomponente della stoppani, e con un amico giocando a fare alchimie, facciamo un colore ed una prova. Il colore mi piace. Miscelando il bianco latte ed un crema ottengo un colore crema chiarissimo. Mi piace... poi come si dice "de gustibus"

Procediamo













walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 7:18 pm

Lascio asciugare tutto per un paio di giorni...

poi faccio ancora pulizia

























walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 10:01 pm

La scelta apparentemente azzardata di lasciare gli interni nudi senza nessun rivestimento, nel tempo ha fortunatamente pagato. Visto che ad oggi non ho nessun problema di condensa, anche nelle giornate di pioggia copiose.

Resta il problema del passaggio delle varie linee elettriche degli impianti. Prima di procedere avevo già pensato ad una soluzione, che qui di seguito troverete illustrata con delle foto. In tutta sostanza ho creato delle canalizzazioni fatte in compensato marino, che spezzano la monotonia bianca e forse forniscono un aspetto gradevole all'insieme.

Poi non avere celetti o rivestimenti, per quanto azzardato e discutibile esteticamente ha il grande pregio, individuare subito ogni possibile infiltrazione senza dubbi, diversamente c'è da impazzire.


Nella cabina di prua, ho risolto in questo modo per le linee del salpa ancora e delle luci di navigazione




le canalizzazioni finite con le cornici di rifinitura anche sul passa uomo






Per la dinette il lavoro è stato un pelino piu complesso, infatti c'erano degli attraversamenti da fare da dritta verso sinistra e la calata dei cavi proveniente dall'albero che doveva invece andare verso la zona quadro.



come base di partenza è stato fatto un primo canale in partenza dalla zona del quadro elettrico un'altra canalina che seguiva la linea poppa prua della tuga, ed una parte centrale che copriva la calata dei cavi dall'albero, le maniche a vento modificate con delle ventole elettriche ad energia solare, ed il fine l'attraversamento di linee presenti e future verso il lato di sinistra.































walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da walter il Mar Mar 19, 2013 10:56 pm

Ora resta solo di dare le ultime di mani di smalto ai legni











e coprire gli ultimi ritocchi con qualche mano di vernice














walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il tavolo della Dinette

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 5:56 pm

Il vecchio tavolo, ho provato a risistemarlo, ma era davvero in condizioni pietose, presentando diverse essenze di legno che alla fine, non valeva la pena ripristinare.

Alla fine, vedendo quanto fatto su altri Harmony, mi sono deciso...

Ho fatto realizzare da un artigiano (acciaista) un suporto amovibile da applicare al puntello, in modo da poter rendere il tavolo regolabile in altezza e farlo ruotare sull'asse del puntello.





successivamente ho fatto fare una modifica alla parte sotto del tavolo applicando dei rinforzi, visto che col peso del tavolo tendeva a flettere verso il basso.



La soluzione di mettere il tavolo verso l'alto è molto comoda, ma ovviamente riduce l'abitabilità interna.



é leggermente un po' piu lungo dell'originale, ma quel poco di lunghezza alla fine fa la differenza, visto che ci si mangia comodamente in quattro.

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Paiolati

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 6:40 pm

Anche i paiolati, li ho dovuti rifare. I vecchi si erano marciti a causa del precedente abbandono sull'invaso.

Una volta, rifatti sulle vecchie dime, ho fatto diverse prove per allinearli, provvedendo anche alla sistemazione dei supporti posti sui madieri









ultimate le verifiche ho provveduto alla verniciatura, eseguita con resina epossidica





il risultato finito dopo il montaggio






walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La Cucina

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 9:42 pm

Come il resto degli interni era diciamo vissuta, legni marciti, poi il frigo da campeggio installato in modo posticcio.. alla fine ho rifatto tutto.

In prima battuta avevo intenzione di ripristinare la formica, ma poi ho scelto una soluzione diversa.



Eliminata la formica, le parti della cucina, si presentavano così



Il compensato marino, presentava delle piccole macerazioni, che ho sistemato, ma per dare piu robustezza alla struttura, ho applicato un pannello di compensato di mogano consolidando il tutto



Una delle due componenti l'ho allungata, in quanto era mancante ed il vano restante era tutto aperto. Probabilemente in origine nasceva cosi, oppure nel tempo è stata rimossa







una piccola anteprima con le aperture realizzate


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La Cucina

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 10:14 pm

Si susseguono poi una serie di lavori ed innumerevoli montaggi e smontaggi per provare i vari pezzi

la prima prova in opera



La rifinitura dei pezzi con delle modanature in alluminio, le aperture non presentano piu gli angoli arrotondati. Ho montato anche i contenitori in resina per gli stipetti della cucina





ora e la volta del top della cucina e faccio una dima con un pezzo di compensato



Prendiamo le misure anche per la cucina a gas che devo spostare





spostata la cucina a gas, do spazio per ottenere un piano unico ottenendo piu ampio



Il top con il rivestimento in formica, e le pannellature di rifinitura intorno alla cucina a gas









il lavoro "quasi" finito con tutte le rifiniture in massello



il montaggio di placche in alluminio ai lati della cucina a gas per proteggere dal calore dei fuochi





L'installazione del lavello



per il montaggio della rubinetteria... ho dovuto smontare per l'ennesima volta... già previsto e prima di rimontare tutto viene data un'ultima mano di vernice



Il lavoro, almeno questo è finito


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il Bagno

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 11:12 pm

Questa parte del restauro, ritengo che sia stata la piu impegnativa, non tanto per la mole del lavoro, ma quanto per la difficolta di dover lavorare in uno spazio piu ristretto.

I rivestimenti originali del bagno, cosi come nella cucina, erano fatti di una plastica bianca con rivestimento interno i spugna, rifinito con cuciture quadrettate, questa qui...



Era applicata in molte zone con bostik e rimuvere completamente i residui di colla è stato molto faticoso. Ma alla fine ho utilizzato lo stesso metodo polveroso già adottato per rimuovere la colla dalle murate nella dinette.

A differenza della dinette, nel bagno sono presenti delle paratie in legno che dividono il bagno dal vano motore e da un vano tecnico originarimente progettato per riporre le cerate.

Il legno poiche rivestito con quel materiale, era stato lasciato grezzo.

Poichè avevo intenzione di ripetere anche nel bagno la verniciatura fatta nella cabina di prua ed in dinette, le caratteristiche delle paratie, mi costringevano ad una stuccatura globale.
















walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il Bagno

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 11:36 pm

ovviamente, la stuccatura è stata ripetuta piu volte alternata a carteggiatura, fino ad ottenere nelle partio grezze una superfice piu omogenea possibile

Procedo con una prima mano di vernice a tutte le superfici eccetto il mobile del bagno che avrei fatto in un secondo momento













Il mobile del bagno è stato verniciato a spruzzo con non poche difficoltà date dagli spazi non proprio ventilati






walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il Bagno

Messaggio Da walter il Ven Mar 29, 2013 11:46 pm

I paioli del bagno li avevo già preparati insieme agli altri della dinette

la base del Water



ed il piccolo paiolo, con i fori per far defluire l'acqua in sentina















il risultato finito


walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La Dinette Ultimata

Messaggio Da walter il Sab Mar 30, 2013 6:23 pm

si presenta così








walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cabina di Poppa

Messaggio Da walter il Sab Mar 30, 2013 6:42 pm

Cosi come per il bagno è la dinette, anche qui le operazioni si ripetono. Tutto fila un po meglio avendo acquisito l'esperenzia piu provante per gli altri spazi. A poppa, anche se apparentemente ci sarebbe da fare molto di meno, quel meno è reso complesso dall'altezza. Infatti la cabina di poppa nell'Harmony di fatto sono due cuccette, sulle quali si puo stare solo seduti o al massimo carponi.

Con questa premessa ho proceduto nei lavori.

Ovvio tutto era stato rimosso... si presentava più o meno cosi










walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cabina di Poppa

Messaggio Da walter il Sab Mar 30, 2013 7:02 pm

Ultimate tutte le pulizie procedo con una prima verniciatura generale

















Ultima modifica di walter il Sab Mar 30, 2013 9:25 pm, modificato 1 volta

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cabina di Poppa

Messaggio Da walter il Sab Mar 30, 2013 8:52 pm

Dopo la prima mano di vernice passo ai rivestimenti interni che erano rivestiti in moquette. Ma sulla parte corrispondente al pozzetto, non potevo banalmente verniciare, allora ho pensato ad un rivestimento diverso, incollando dei pannelli di compensato di mogano.









Per coprire le varie tubazioni ho realizzato un pannello amovibile di copertura













Ultima modifica di walter il Sab Mar 30, 2013 9:25 pm, modificato 1 volta

walter

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 13.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restauro di un Harmony

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum